Comunità Montana Partenio - Vallo di Lauro

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Scamorza

L'intero territorio regionale è interessato alla produzione della scamorza. In particolare la penisola sorrentina, Alto casertano Sannio, Irpinia, Vallo di Diano.
Descrizione delle metodiche di lavorazione, condizionamento, stagionatura
Le principali fasi di lavorazione sono:

- eventuale pastorizzazione, a 70-72°C per 20 secondi;
- riscaldamento del latte;
- coagulazione attraverso aggiunta di sieroinnesto (siero del giorno precedente acidificato naturalmente) e caglio liquido di vitello;
- caseificazione (rottura della cagliata e successiva maturazione, su piani inclinati);
- aggiunta di acqua quasi bollente durante la vera e propria filatura;
- formatura a mano;
- raffreddamento in acqua;
- salatura;
- confezionamento.

La scamorza, in varie tipologie, è diffusa in particolare nell'area del Partenio da tempo sicuramente superiore ai 25 anni; come per tutti i formaggi a pasta filata, anche in questo caso occorre esperienza da parte del casaro nello stabilire il momento più adatto per l'inizio della filatura, che rappresenta senza dubbio la fase tipica e tradizionale del processo di lavorazione.

Testimonianze certificate
AAVV. Università degli Studi di Napoli "Federico II". "Prodotti Agroalimentari tipici della Campania", Portici 1995

Newsletter

Inserire la propria mail:

Networking

facebook twitter


Prodotti Tipici

Dove Dormire

  • Royal Hotel
    Informazioni aggiuntive
    • Indirizzo s.s. 374 dir. Montevergine - Via Cerreto
    • Comune Ospedaletto d'Alpinolo
    • Telefono 0825691660
    Alberghi

Dove Mangiare

Servizi - Artigianato